Letture estive 2017

logo letture estive2

coordinamento

Libro del mese
Luglio: Lupo & lupetto

LUPO & LUPETTO 


TESTO
: Nadine Brun-Cosme

ILLUSTRAZIONI: Olivier Tallec

EDITORE: Clichy

PREZZO: € 15,00

ETÀ: 4 +

Esistono libri in grado di accompagnare i bambini nella crescita, offrendo loro esperienze emotive significative. Molti tra i libri illustrati da Tallec, anche se scritti da autori diversi, hanno questa caratteristica. Si tratta di libri che sanno parlare un linguaggio emotivo, non solo cognitivo, e che proprio per questo sono in grado di offrire ai lettori più piccoli quelle occasioni di condivisione con l'adulto di quel turbolento e complesso mondo di sentimenti che tanto ha bisogno di essere capito e imparato. Resta il rammarico che più d'uno tra questi libri resti a tutt'oggi non pubblicato in lingua italiana, cui si associa la speranza che tale lacuna venga colmata da qualche editore: la pubblicazione di questo albo in questo senso è già un ottimo segnale!

La cifra che rende questo racconto tanto importante è il delicato accostamento tra due sentimenti tanto vicini quanto speculari: la paura e l'amore. Lupo è un solitario, poco avvezzo al rapporto con gli altri, e quando lupetto gli si avvicina finge indifferenza, ma è chiaro che nel suo cuore oltre al timore c'è molto posto per l'interesse: non solo curiosità, ma soprattutto la propensione che ognuno di noi ha (o dovrebbe avere!) a prendersi a cuore l'altro; con i più piccoli, questo sentimento che viene generalmente definito empatia, ha certamente a che fare con la spinta ad aver cura dell'altro: non solo soddisfarne i bisogni primari, ma offrirgli anche quei gesti e quelle attenzioni che, attraverso l'affetto, offrono sicurezza e fanno crescere.
Accantonati quindi i timori, forse segno di timidezza, è quindi attraverso le piccole cose che queste attenzioni si manifestano, e il fatto di fare insieme gli esercizi di ginnastica mattutina prende un'importanza pari, se non maggiore, della condivisione della coperta o del cibo.

L'illustrazione, originale, di facile lettura senza essere mai banale, riesce a rendere non solo le atmosfere del racconto, ma soprattutto le espressioni e i sentimenti dei personaggi, creando un testo figurativo che crea una forte sinergia con le parole, senza mettersi in rapporto dialettico con esse bensì andando proprio nella medesima direzione.

 
Giugno: Cattive ragazze

CATTIVE RAGAZZE.
15 STORIE DI DONNE 
AUDACI CREATIVE  


TESTO E 
ILLUSTRAZIONI: Assia Petricelli e Sergio Riccardi

EDITORE: Sinnos

PREZZO: € 12,00

ETÀ: 11 +

Un'incisiva graphic novel ad alta leggibilità che scivola veloce, emoziona e cattura il lettore per l'attualità dell'argomento e l'immediatezza della grafica.
Al suo interno ci sono 15 storie di donne che in epoche diverse hanno fatto cose straordinarie partendo dallo stesso "ordinario" punto di partenza: essere donna. Sì, perché l'audacia che le accomuna sta nel fatto di aver superato ostacoli e di aver combattuto per affermare la loro voglia di fare, il diritto di essere libere, dimostrando che essere donne non vuole dire essere deboli né essere da meno. E ce l'hanno fatta.
Come scrive Cecilia D'Elia nell'introduzione «le storie di questo libro sono storie di libertà, alcune famosissime altre meno note. Probabilmente nessuna si pensava eccezionale, ma tutte erano determinate. Così, vivendo la propria vita hanno aperto strade nuove o mandato in frantumi tradizioni secolari».
Alcuni nomi sono famosi, come Marie Curie e Miriam Makeba, ma c'è anche Franca Viola che ha rifiutato le nozze riparatrici nonostante uno stupro che poteva rovinare lei e la sua famiglia per sempre. C'è la temeraria Nellie Bly, la prima giornalista d'inchiesta della storia. C'è Alfonsina Morini Strada, pioniere del ciclismo femminile, che ha partecipato al Giro d'Italia. Tutte sono diventate protagoniste della propria vita, come creative, scienziate, musiciste o altro, facendo della normalità una battaglia per affermare i propri diritti.

Cattive ragazze è davvero un ottimo libro da consigliare a tutti, in primis alle ragazzine, che spesso non sanno cosa siano le difficoltà e non trovano veri modelli a cui ispirarsi, ma anche agli adulti, che forse se ne sono dimenticati.

Cattive ragazze, che inaugura "Leggimi Graphic", è una graphic novel pensata anche per chi ha problemi di dislessia o difficoltà di lettura: la font utilizzata è "leggimi" (copyright Sinnos – progettata per facilitare la lettura) e la disposizione dei baloon segue sempre l'ordine dei dialoghi.

 

Gli Autori:

Assia Petricelli è autrice di documentari e prodotti audiovisivi per ragazzi e adulti. Appassionata di ogni forma di narrazione per immagini, ha iniziato a scrivere sceneggiature di fumetti per riviste cartacee e per il web.

Sergio Riccardi, dopo esperienze come scenografo per il cinema e la televisione, lavora come chracyer designer, animatore e storyboard artist. Illustra libri per bambini e fumetti.

 
Maggio: Ravanello cosa fai?

RAVANELLO COSA FAI?

 


TESTO E 
ILLUSTRAZIONI: Emanuela Bussolati

EDITORE: Editoriale Scienza

PREZZO: € 9,90

ETÀ: 5 +

Prendersi cura di un seme, predisporre le condizioni ideali nel suo terreno di coltivazione, imparare a conoscerne le esigenze di acqua e luce, osservare i suoi tempi di crescita, misurare la relazione fra quello che succede nel buio del terriccio e le fasi lunari. E poi rispettare ed aspettare: con pazienza e immaginazione scandire il tempo dell'attesa con l'ascolto di curiosità, ricette e tante storie – una per ogni giorno di trasformazione da seme a piantina – nelle quali animali e piante sono protagonisti di una natura che si racconta, si fa vicina e comprensibile. Questi i contenuti più evidenti di uno splendido albo nel quale ogni pagina ci aiuta con chiarezza a seguire l'intero percorso: in alto a sinistra viene indicato il momento della fase lunare, in basso il corrispondente stadio di sviluppo del ravanello in crescita. In questo lavoro dal dichiarato intento pedagogico Emanuela Bussolati prosegue il solco di una sua riflessione sulla "selvatichezza", che intende stimolare nei bambini un graduale allenamento al contatto piacevole e rispettoso con la natura: quella intorno a noi, tangibile ed evidente, pronta per essere scoperta e ispezionata con i sensi e l'intelligenza; e quella che ognuno si porta dentro, con la possibilità di affinare l'attitudine individuale all'ascolto dei bisogni più profondi e vitali. Al limitare del mondo e in prossimità dei nostri limiti, si disegnano così linee di confine che ci definiscono e delle quali è bene essere consapevoli. Esempio di massima chiarezza è nella nozione di tempo: quello reale scandito dai cicli delle trasformazioni naturali non corrisponde a quello soggettivo, percepito secondo il nostro personale grado di pazienza e indotto dai ritmi frenetici delle nostre attività. Ecco quello che l'umile ravanello ha da insegnarci, in perfetta controtendenza con la qualità delle prestazioni e il livello di sensibilità che quotidianamente ci vengono richiesti – e dei quali spesso ci accontentiamo – nel rapporto con gli altri e nella cura di noi stessi.

Sull'ultimo numero della rivista Andersen (aprile 2013) Emanuela Bussolati ha scritto un articolo dal titolo Liberi di essere selvatici, che approfondisce il tema "Selvatichezza e scuola-natura". Vi segnaliamo anche l'uscita di un altro libro sul giardinaggio e gli ortaggi: La vita segreta dell'orto di Gerda Muller, Babalibri. Inoltre sullo stesso tema ricordiamo un piccolo albo illustrato: Ancora niente? di Christian Voltz, edito da Arka nel 2002.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 20

Librieformiche.it in questo sito usa i cookies per ottimizzare e facilitare la navigazione e per consentire l'uso del nostro shopping on line. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.